ARTICOLI IN WISHLIST

Wishlist

Nessun articolo nella Wishlist

Hai 0 articoli

Wishlist

Hai 0 articoli

CONFRONTA ARTICOLI

Comparazione

Nessun articolo da comparare

Hai 0 articoli

Comparazione

Hai 0 articoli

REGISTRATI


Non hai ancora un accout? Crealo ora per ottimizzare la tua esperienza d'acquisto
- Procedimento di checkout più rapido
- Storia dei tuoi ordini
- Tracciabilità dei tuoi acquisti
- Gestione dei tuoi indirizzi
- Salvataggio dei prodotti nella tua lista dei desideri

Accedi al Sito

 
Effettua il login per visionare i contenuti riservati ed effettuare gli acquisti

PASSWORD DIMENTICATA?

RECUPERO CREDENZIALI


Inserisci il tuo indirizzo mail. Ti verranno recapitate le nuove credenziali di accesso al sito.
Accedi Ora
ARTICOLI AGGIUNTI DI RECENTE

Carrello

Nessun articolo nel Carrello

Hai 0 articoli in Carrello

Totale: 0,00 €

Carrello

Hai 0 articoli in Carrello

Installazione motori per cancelli scorrevoli

Al rientro a casa in auto dopo una lunga ed estenuante giornata di lavoro non c’è nulla di più comodo, per accedere alla proprietà, di azionare tramite telecomando l’apertura automatica del cancello. Raggiungere questo obiettivo è abbastanza semplice, come sanno bene gli installatori di sistemi di automazione cancelli che si rivolgono a Vitekna per individuare i motori per cancelli.
Possiamo effettuare una primaria distinzione tra i motori per cancelli battenti e i motori per cancelli scorrevoli, entrambi disponibili nel nostro catalogo, ed in questa pagina analizzeremo le caratteristiche della seconda categoria entrando nel dettaglio delle diverse versioni disponibili ma anche fornendo indicazioni sui modelli più idonei per ogni tipo di installazione.

Le tipologie di cancelli scorrevoli

Per scegliere quale motore installare per l’automazione di un cancello scorrevole è necessario in primo luogo avere un’idea di massima su questa soluzione molto comoda per chi ha spazio laterale per far scorrere l’anta ed è ostacolato da uno spazio esterno ridotto. La parte mobile scorre parallelamente alla cancellata, leggermente sospesa da terra, ed azionata da un motore adeguato. Le tre principali tipologie di cancelli scorrevoli sono:

  • Ad una sola anta, progettato per scorrere per tutta la lunghezza della cancellata
  • Doppio, con due ante uguali oppure asimmetriche che si spalancano in direzioni opposte
  • Telescopico, con due moduli che si sovrappongono l’uno sull’altro nello scorrimento

Stabilita la tipologia di cancello da installare, per individuare il motore più appropriato devono essere fatte attente valutazioni circa il peso del cancello e delle sue ante ma anche in merito alla frequenza di utilizzo: solo così l’installatore potrà scegliere e proporre il modello appropriato per una efficiente apertura e chiusura.

Scelta dei motori per cancelli scorrevoli

Possiamo differenziare i motori per cancelli scorrevoli sulla base del grado di potenza necessaria per azionare la movimentazione, il che dipende dal peso della struttura. Inoltre, per apertura e chiusura i motori per cancelli scorrevoli più idonei hanno bisogno, per essere scelti, di conoscere anche l’intensità di utilizzo, ossia la frequenza con la quale verranno azionati durante la giornata.

  • Un sistema di apertura più leggero è perfetto per un cancello di tipo residenziale, messo in funzione poche volte al giorno
  • Servirà invece maggiore potenza, considerato anche il maggiore numero di azionamenti, per un motore da installare per la movimentazione di un cancello condominiale
  • Resistenza e potenza ancora maggiori sono poi indispensabili per cancelli di grandi dimensioni come quelli degli stabilimenti aziendali o industriali ad uso anche intensivo.

Quando scegliere un cancello elettrico scorrevole?

Le principali motivazioni che spingono a scegliere di installare un cancello scorrevole e non ad ante battenti risiedono nello spazio disponibile, sia verso l’esterno che verso l’interno. Se ad esempio non è presente un viale di accesso al garage ma questo affaccia direttamente sulla strada il serramento scorrevole è la soluzione ideale, tuttavia ci sono anche motivazioni legate alla sicurezza che rendono questo tipo di cancello preferibile. Esso è infatti molto più difficile da scassinare in quanto farlo scorrere comporta fare del rumore, uno dei principali deterrenti per un malintenzionato. Chi ad esempio possiede dei magazzini o aree di stoccaggio dove sono custodite merci di valore dovrebbe seriamente prendere in considerazione una simile opzione.

Come scegliere l’automazione e i motori per i cancelli scorrevoli?

Come abbiamo già precisato, il peso del cancello stesso e la frequenza di attivazione sono i due principali parametri da prendere al vaglio per decidere con quale motore automatizzare un cancello scorrevole, e tale soluzione in quasi tutti i casi è la migliore scelta per velocizzare i tempi di transito dei mezzi all’interno della propria azienda o per rendere più semplice entrata ed uscita di autovetture da complessi residenziali. I vantaggi sono evidenti in termini di comodità, tuttavia bisogna tenere ben presenti anche delle precise normative di riferimento che nel caso dei cancelli scorrevoli sono la EN 12453 e la EN 12445, le norme in vigore in Italia sia per l’installazione che per la manutenzione e che prevedono anche la presenza di una serie di dispositivi di sicurezza la cui periodica revisione è obbligatoria.

Powered & Designed by Passepartout